SERVIZIO

Il servizio CRDE - Centri Ricreativi Diurni Estivi di Duepuntiacapo Cooperativa Sociale Onlus, pensato proprio per i mesi estivi, opera nell'area minori ed è finalizzato all'attuazione di un concreto metodo di prevenzione e socializzazione che dà continuità all'azione educativa svolta durante l'anno scolastico ed integra i servizi del tempo libero offerti sul territorio di competenza.

I centri estivi, inoltre, servono a soddisfare le legittime esigenze dei genitori, che per motivi di lavoro necessitano per i loro figli di un luogo affidabile e stimolante che si sostituisca all’ambiente scolastico nei mesi di giugno e luglio.

Infatti, il servizio CRDE - Centri Ricreativi Diurni Estivi rappresenta un'occasione per tutti i genitori di offrire ai propri bambini un'importante possibilità di crescita attraverso la condivisione di esperienze significative e un'organizzazione più aperta, meno vincolata per loro alle esigenze didattiche che, dopo un anno di scuola, si trovano a vivere un lungo periodo di vacanza non sempre corrispondente pienamente alle proprie esigenze di crescita e di divertimento. 

 

DESTINATARI

Il servizio CRDE - Centri Ricreativi Diurni Estivi (centri estivi) è rivolto ai minori e identifica attività educative specifiche per differenti percorsi e nelle diverse fasce di età, dai 3 ai 14 anni. Si rivolge in particolare ai bambini della scuola dell’infanzia (asili nido e materne) e scuole primarie e secondarie di primo grado (elementari e medie).

 

FIGURE PROFESSIONALI

L’équipe progettuale del Settore Animazione Pedagogica della Cooperativa Sociale Duepuntiacapo vanta più di 20 anni di esperienza diretta nella gestione di Centri Ricreativi Diurni Estivi ed è conforme alle indicazioni del Piano Socio Assistenziale della Regione Lombardia.

Il progetto pedagogico oltre a prevedere un programma di attività ben articolate e un'organizzazione efficiente, coadiuvata dalla scelta di strutture adattate e funzionali, si avvale di operatori motivati ed adeguatamente preparati e opportunamente formati.

L'équipe educativa, coordinata e guidata, è infatti il cuore del progetto, sia nella fase di programmazione iniziale sia nella conduzione quotidiana, finalizzata a coinvolgere ogni singolo bambino nelle attività ricreative progettate per mantenere un clima relazionale positivo e di condivisione.

Le attività proposte saranno di vario tipo, da quelle di manipolazione e costruzione a quelle motorie, da quelle ludico-ricreative a quelle espressive e saranno utilizzate le tecniche di animazione più adeguate all’età evolutiva dei bambini.

 

INTERVENTO

Il servizio CRDE - Centri Ricreativi Diurni Estivi propone la pianificazione di un modello educativo con iniziative per il coinvolgimento dei minori in chiave ludico/pedagogica e ne garantisce il successo in termini di validità educativa, della sicurezza dei bambini e dell’efficienza del servizio.

La definizione del modello di gestione per i centri estivi però non è applicato in modo rigido, bensì imposta un programma di attività che, a partire da un progetto specifico, si adatta al territorio nel quale il servizio si svolgerà.
Si vogliono così considerare sia le caratteristiche culturali, storiche ed ambientali del Comune ove si opera, sia le disponibilità strutturali, così da coordinare ed integrare le risorse presenti nella programmazione delle attività proposte ai bambini, puntando ad una loro valorizzazione e scoperta.

Le Finalità educative possono sintetizzarsi seguendo queste linee guida:

  • creare e favorire occasioni di comunicazione e socializzazione di bambini e adolescenti, sia tra pari che con gli adulti;
  • favorire la crescita di bambini e adolescenti all'interno del gruppo, partendo dall'ambito di sicurezza dato dall'educatore, ma permettendo una graduale assunzione di responsabilità e di scelta nei partecipanti;
  • favorire lo sviluppo corporeo e psicomotorio ai vari livelli di età evolutiva attraverso la proposta di attività sportive, ludico/motorie ed espressive;
  • creare occasioni di crescita comunicativa ed espressiva del bambino e dell'adolescente e la scoperta, attraverso il gioco, di nuovi e stimolanti linguaggi;
  • stimolare e coinvolgere gli utenti all'esplorazione e percezione della realtà e coinvolgerli alla scoperta dell'ambiente che li circonda;
  • stimolare la curiosità come strumento di conoscenza e comprensione dei differenti modi di agire, di esprimersi, di comunicare, favorendo la disponibilità ad un approccio sgombro da prevenzioni e pregiudizi, ma capace di arricchire la propria solidale umanità e la propria cultura.

 

REFERENTI DEL SERVIZIO

Alberto Policastri responsabile area servizi diretti e CRDE - Centri Ricreativi Diurni Estivi per il Comune di Varedo anno 2017

Tonino Toscano coordinatore CRDE - Centri Ricreativi Diurni Estivi per il Comune di Varedo anno 2017